Acome, Soluzioni per un mondo connesso Acome, Solutions
for a connected world

Soluzioni per un mondo connesso

Un ingegnere tecnico-commerciale

Claire Reygner, ingegnere tecnico-commerciale in ACOME dal 2009, progetta e sviluppa gamme di prodotti, fili e cavi per il settore Edile del Gruppo. Analisi del suo percorso e della sua esperienza.

  Claire Reygnier  

Quale cursus di studi ha seguito per occupare questo posto ?

Il mio è un percorso un po' atipico. Dopo un DEUG (diploma universitario biennale) in biologia e una laurea in chimica organica, ho proseguito la mia formazione con un Master di secondo livello in formulazione chimica. Dopo un primo stage in un'azienda specializzata in vernici e una prima esperienza professionale in una società operante nei sistemi di tracciamento, due anni fa sono entrata a far parte di ACOME come tecnico-commerciale.

Perché ha scelto ACOME ?

L'assunzione in ACOME rappresentava una vera opportunità di integrare un'azienda di grandi dimensioni, leader nel settore dei cavi. Inoltre, per la prima volta nella mia carriera, mi è stata offerta la possibilità di sviluppare una nuova gamma i prodotti. Un'altro elemento non trascurabile è stato che il Gruppo dispone di uno stabilimento di fabbricazione in Francia. Ciò consente di assistere alla fabbricazione dei prodotti da noi progettati.

Come si è svolta la sua integrazione nell'azienda ?

Senza problemi. Al momento dell'assunzione ho avuto diritto, come tutti i nuovi dipendenti, sono stata affiancata da colleghi più esperti molto disponibili. Durante la fase di integrazione, ho potuto fare la conoscenza delle diverse divisioni e incontrare i miei futuri collaboratori (tecnici, responsabili della comunicazione, ricercatori, responsabili prodotto, ecc.) Ciò ha fortemente facilitato gli scambi, tanto più che nello svolgimento delle mie mansioni sono regolarmente in contatto con le divisioni marketing, comunicazione e vendite..

Dopo due anni di collaborazione, quali sono, secondo Lei, i principali punti di forza dell'azienda ?

Senza dubbio il suo aspetto cooperativo. Tutti i dipendenti, indipendentemente dal loro livello di esperienza nella SCOP, sono mossi da un desiderio comune di far progredire l'azienda. Inoltre la qualifica di socio, che i dipendenti ottengono dopo 3 anni di presenza in azienda, rafforza questo spirito di coesione. Oggi mi sento molto fiera di lavorare per un'azienda come ACO.

Quali sono i suoi progetti professionali ?

Spero, tra un anno, di diventare dipendente-socio per partecipare ancora più attivamente alla vita dell'azienda